Login con

Farmaci

21 Febbraio 2024

Farmaceutica, Urso: asset indispensabile per raggiungere indipendenza strategica dell’Italia

"Abbiamo istituito presso il Mimit un Tavolo dedicato al farmaceutico e al biomedicale, che vede cooperare imprese e istituzioni, in collaborazione con il ministero della Salute. La farmaceutica tra gli asset indispensabili per raggiungere l'indipendenza strategica del Paese". Lo ha detto il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso


Farmaceutica, Urso: asset indispensabile per raggiungere indipendenza strategica dell’Italia

"La pandemia ha riportato a livello mondiale la farmaceutica tra gli asset indispensabili a raggiungere l’indipendenza strategica, perché il bene della salute è supremo e propedeutico a ogni altra attività umana. Nel 2023 il settore in Italia ha superato per la prima volta il traguardo dei 50 miliardi di produzionee crescerà pure quest'anno confermandosi al top tra i Paesi europei. Le esportazioni sono in grande espansione e nel 2023 hanno segnato un più 5%. Abbiamo istituito presso il Mimit un Tavolo dedicato al farmaceutico e al biomedicale, che vede cooperare imprese e istituzioni, in collaborazione con il ministero della Salute. La farmaceutica tra gli asset indispensabili per raggiungere l'indipendenza strategica del Paese". Lo ha detto il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, intervenendo alla sesta edizione dell''Inventing for Life Health Summit', organizzato a Roma da Msd Italia.

Il ministro ha poi parlato della riforma Ue sui medicinali. "Stiamo vigilando su un processo che, a nostro avviso, può portare a un indebolimento della proprietà intellettuale. Se si indebolisce la tutela della proprietà intellettuale nel settore farmaceutico e medicale, inevitabilmente gli investimenti si rivolgeranno ad altri continenti”, dichiara. "Credo che ormai la commissione se ne sia resa conto", aggiunge Urso.  Nella direzione di rendere competitivo il sistema produttivo e industriale "va anche la creazione - spiega - di un'alleanza europea per il farmaco sulla falsa riga di quanto fatto per le materie critiche che dovrebbe essere operativa entro il 2024 composta dalle autorità nazionali, le industrie e autorità europee".  "Dobbiamo creare una cornice europea armonizzata e complessiva che guardi ai bisogni delle industrie che vogliono produrre anche con un nuovo importante progetto di interesse comune europeo (Ipcei) sui medicinali critici che deve essere complementare all'Ipcei salute già in corso", dichiara Urso.

TAG: FARMACEUTICA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

22/07/2024

I paesi a basso reddito hanno fatto sforzi senza precedenti per vaccinare le loro popolazioni. La priorità della Gavi Alliance è duplice: aiutare i paesi a recuperare il terreno perso nella...

22/07/2024

Il sogno di un vaccino universale “one shot”  contro l'influenza potrebbe essere più vicino a realizzarsi. Gli esperti, sviluppando un vaccino mirato alla Spagnola del 1918 che ha ucciso...

22/07/2024

In questa fase, l'Agenzia sta raccogliendo l'interesse a prendere parte al tavolo da parte delle società scientifiche e delle organizzazioni sindacali, che hanno due settimane per presentare i loro...

22/07/2024

"Nessuna segnalazione né anomalia è finora arrivata da Asl e ospedali italiani", afferma in una nota il presidente Federazione italiana aziende sanitarie e ospedaliere (Fiaso), Giovanni Migliore,...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top