Login con

Governo e Parlamento

14 Febbraio 2024

Milleproroghe, concluso esame emendamenti. Domani in aula alla Camera. Medici in corsia fino a 72 anni

Via libera al decreto Milleproroghe da parte delle commissioni Bilancio e Affari costituzionali della Camera. Concluso l'esame di emendamenti e subemendamenti, le commissioni hanno approvato il mandato ai relatori a riferire in Aula


Milleproroghe, concluso esame emendamenti. Domani in aula alla Camera. Medici in corsia fino a 72 anni

Via libera al decreto Milleproroghe da parte delle commissioni Bilancio e Affari costituzionali della Camera. Concluso l'esame di emendamenti e subemendamenti, le commissioni hanno approvato il mandato ai relatori a riferire in Aula. La discussione generale inizierà domani, e nel corso della giornata il governo porrà la questione di fiducia come già annunciato nei giorni scorsi. La votazione è attesa per lunedì 19 febbraio. Tra gli emendamenti approvati oltre a quello sullo scudo penale anche quello che allunga l’età pensionabile dei medici fino a 72 anni.

L'emendamento a firma Luciano Ciocchetti e altri deputati di Fdi, che allunga l'età pensionabile dei medici, già più volte presentato e ritirato, e che  aveva suscitato la reazione polemica dei diretti interessati.

"Anche al fine di far fronte alle esigenze di formazione e tutoraggio  del personale assunto e dei medici con contratto di formazione  specialistica, nonché di fronteggiare la grave carenza di personale -  si legge nel testo riformulato, che ha ottenuto l'ok - le aziende del  Servizio sanitario nazionale, fino al 31 dicembre 2025, possono  trattenere in servizio, su istanza degli interessati, i dirigenti  medici e sanitari dipendenti del Servizio sanitario nazionale, in  deroga ai limiti previsti dall'articolo 15-novies del decreto  legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, fino al compimento del  settantaduesimo anno di età e comunque entro la predetta data".

Le disposizioni, si precisa, "si applicano anche ai dirigenti medici e sanitari e ai docenti universitari che svolgono attività assistenziali in medicina e chirurgia. I dirigenti medici e sanitari dipendenti del  Servizio sanitario nazionale e i docenti universitari che svolgono  attività assistenziali in medicina e chirurgia, trattenuti in servizio ai sensi del presente comma, non possono mantenere o assumere  incarichi dirigenziali apicali di struttura complessa o  dipartimentale. I dirigenti, trattenuti in servizio ai sensi del  presente comma, non possono mantenere o assumere incarichi  dirigenziali apicali di livello generale".

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

15/07/2024

Johnson & Johnson ha voluto promuovere, insieme ai diversi interlocutori del sistema Salute della Regione Lazio, un’iniziativa finalizzata ad individuare proposte in ambito organizzativo e...

15/07/2024

È disponibile in Italia per le persone con diabete, a partire dai 2 anni di età, il sensore FreeStyle Libre 2 Plus. Il sistema, che dura 15 giorni annuncia in una nota Abbott permette, con...

15/07/2024

La Commissione Europea, tramite HERA l'Autorità per la risposta alle emergenze sanitarie, ha presentato alla Critical Medicines Alliance un rapporto tecnico che valuta le vulnerabilità della catena...

15/07/2024

Se interrogati sul futuro della sanità, i giovani italiani puntano i riflettori sul superamento delle differenze, a partire da quelle socioeconomiche ritenute da 7 su 10 ‘under 30’ come la causa...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top