Login con

ospedali

10 Gennaio 2024

Sicurezza ospedali, presentata risoluzione su uso fondi in Commissione Senato

Un piano "straordinario e urgente per la messa in sicurezza del patrimonio sanitario pubblico", che consenta di utilizzare risorse stanziate e mai utilizzate dalle Regioni. Lo prevede una risoluzione bipartisan, a prima firma del senatore Francesco Zaffini, che sarà esaminata oggi dalla Commissione Affari sociali, sanità


Sicurezza ospedali, presentata risoluzione su uso fondi in Commissione Senato

Un piano "straordinario e urgente per la messa in sicurezza del patrimonio sanitario pubblico", che consenta di utilizzare risorse stanziate e mai utilizzate dalle Regioni. Lo prevede una risoluzione bipartisan, a prima firma del senatore Francesco Zaffini (FdI), che sarà esaminata oggi dalla Commissione Affari sociali, sanità, lavoro pubblico e privato, previdenza sociale del Senato.
Il provvedimento ha l'obiettivo di superare "la farraginosità e la lunghezza dell'iter" per l'uso dei fondi destinati all’edilizia sanitaria, 10 miliardi e mezzo stanziati e mai impiegati ex articolo 20. La risoluzione evidenzia anche altre fonti di finanziamento da mettere a disposizione delle Regioni ovvero: "risorse a disposizione dell'Inail e, per le Regioni del Sud", "risorse del fondo per la coesione". La richiesta, inoltre, è anche quella di rendere più efficiente il loro utilizzo adottando un metodo Pnrr.
"La risoluzione presentata dal presidente della commissione Sanità del Senato, Francesco Zaffini, per l'elaborazione di un piano straordinario e urgente per la messa in sicurezza del patrimonio sanitario pubblico va nella giusta direzione per affrontare le rilevanti criticità, soprattutto in tema di antincendio, cui le aziende sanitarie devono far fronte. È quello che, come Fiaso abbiamo richiesto, autodenunciando all'indomani della tragedia dell'incendio all'ospedale di Tivoli, la difficoltà delle aziende sanitarie nei percorsi di attuazione della normativa". Così il presidente della Federazione italiana aziende sanitarie e ospedaliere (Fiaso), Giovanni Migliore, commenta la risoluzione, a prima firma del senatore Francesco Zaffini (FdI), all'esame della Commissione Affari sociali, sanità del Senato.
''Le aziende sanitarie e ospedaliere sono pronte ad aprire un tavolo di confronto sulle regole'', aggiunge il presidente Migliore, che spiega: ''Quello che molto spesso frena questi interventi di messa in sicurezza sono le criticità procedurali legate all'utilizzo delle risorse, come ad esempio quelle dell'articolo 20 della legge del 1988''.
La risoluzione richiama il 'metodo Pnrr' che stabilisce scadenze e  tempi di attuazione molto precisi, il presidente Migliore si spinge  oltre e richiama il 'metodo del ponte Morandi': ''Abbiamo affrontato - spiega - in occasione della ricostruzione del ponte di Genova una  grande prova, dimostrando come sia possibile nel nostro paese eseguire una grande opera pubblica con tempi e risorse certe, possiamo farlo  anche per la messa in sicurezza e la ricostruzione degli ospedali e  delle strutture sanitarie pubbliche".

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

15/07/2024

Johnson & Johnson ha voluto promuovere, insieme ai diversi interlocutori del sistema Salute della Regione Lazio, un’iniziativa finalizzata ad individuare proposte in ambito organizzativo e...

15/07/2024

È disponibile in Italia per le persone con diabete, a partire dai 2 anni di età, il sensore FreeStyle Libre 2 Plus. Il sistema, che dura 15 giorni annuncia in una nota Abbott permette, con...

15/07/2024

La Commissione Europea, tramite HERA l'Autorità per la risposta alle emergenze sanitarie, ha presentato alla Critical Medicines Alliance un rapporto tecnico che valuta le vulnerabilità della catena...

15/07/2024

Se interrogati sul futuro della sanità, i giovani italiani puntano i riflettori sul superamento delle differenze, a partire da quelle socioeconomiche ritenute da 7 su 10 ‘under 30’ come la causa...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top