Login con

Governo e Parlamento

30 Maggio 2023

In commissione Affari sociali la proposta di legge per istituire lo psicologo di base. Ecco cosa prevede

È stata assegnata alla commissione Affari sociali della Camera, lo scorso 22 maggio, la proposta di legge a prima firma Maurizio Lupi sulla proposta di istituire la figura professionale dello psicologo di base convenzionato con il Servizio sanitario nazionale. Il testo è formato da 7 articoli


È stata assegnata alla commissione Affari sociali della Camera, lo scorso 22 maggio, la proposta di legge a prima firma Maurizio Lupi (Nm) sulla proposta di istituire la figura professionale dello psicologo di base convenzionato con il Servizio sanitario nazionale (Ssn). Il testo, formato da 7 articoli, è stato presentato il 23 marzo 2023. Si prevede l’obbligo per il medico di base di indirizzare i pazienti che denotano disturbi o problemi psichici a uno psicologo di base. Lo psicologo di base è incaricato di effettuare la diagnosi e di provvedere all’assistenza psicologica, poste a carico del SSN, fatto salvo il pagamento di un ticket. Analogamente, per i minori, si prevede che il pediatra di base indirizzi i piccoli pazienti a un neuropsicologo dell’età evolutiva. Istituire lo psicologo di base significa anche fare prevenzione, contribuendo, ad esempio, alla gestione e alla cura di tutte quelle patologie che, specialmente negli ultimi tempi, sono emerse con sempre più insistenza. Dal disagio giovanile sfociato in episodi di violenza e di autolesionismo ai tanti casi di esaurimento da stress di lavoratori e genitori nei quali insistono condizioni aggravate di difficoltà socio-economiche, si legge nel testo.

La proposta di Lupi si unisce a quelle di Fratelli d’Italia e Partito Democratico, ad evidenziare «una forte trasversalità tra le forze politiche su questa tematica», si legge in una nota del Consiglio nazionale degli Ordini degli psicologi (Cnop). Di recente, infatti, Lupi ha incontrato David Lazzari, presidente del Cnop, che ha evidenziato gli sforzi del CNOP per il rafforzamento di una rete psicologica pubblica di prevenzione e cura e ha sottolineato l’importanza dell’impegno delle forze politiche, sempre più ampio e condiviso, per l’adozione di leggi adeguate a questo obiettivo, ringraziando il presidente Lupi per la sua azione a sostegno della salute psicologica. «Arrivare presto e bene ad una legge nazionale sullo psicologo di base, come risultato condiviso di Parlamento e Governo, questa la linea di azione condivisa», si legge nella nota di Cnop.

L'articolo 1 della proposta di legge del presidente di Noi Moderati sancisce il diritto all'assistenza psicologica. L'articolo 2 istituisce quindi la figura professionale dello psicologo di base del ruolo sanitario, alla quale appartengono i soggetti iscritti negli elenchi di cui all'articolo 3. L'articolo 3 spiega come le Regioni avranno il compito di istituire gli elenchi degli psicologi di base. Potranno essere iscritti in questi elenchi i professionisti in possesso dei seguenti requisiti: iscrizione all'ordine degli psicologi da almeno tre anni; assenza di rapporti di lavoro dipendente con le strutture del Ssn. In una sezione speciale degli elenchi sono indicati i professionisti che sono in possesso di un'adeguata e specifica formazione professionale nel settore della neuropsicologia dell'età evolutiva riguardante minori che hanno subito maltrattamenti fisici o psichici o abusi sessuali. L'articolo 4 si sofferma sulla telemedicina, spiegando come le attività di sostegno e assistenza psicologica possano essere erogate anche attraverso piattaforme informatiche. L'articolo 5 prevede che le attività di diagnosi e di assistenza psicologica saranno valutate ai fini dell'attribuzione del punteggio per l'educazione continua in medicina (Ecm), secondo modalità stabilite dal Ministro della salute con proprio decreto. L’articolo 6 si sofferma sulla verifica, il monitoraggio e il controllo della qualità dell'assistenza psicologica prestata, che saranno effettuati dai competenti servizi del Ssn. L’ultimo articolo dispone una clausola di salvaguardia finanziaria.

TAG: SANITà GOVERNO

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

12/04/2024

Il 26 marzo a Milano si è svolto l'evento “Brevetti e Segreti: Trasferimento Tecnologico nelle Scienze della Vita” organizzato ITTBioMed di Edra e DLA Piper, con il supporto di Lendlease, MIND...

12/04/2024

L'invecchiamento è il principale fattore di rischio per l'insorgere del cancro. Non solo l'accumulo di mutazioni genetiche, ma anche il deterioramento del sistema immunitario e l’esposizione...

12/04/2024

In Italia il 60% degli over 65 è colpito da una malattia cronica e, tra queste, le malattie cardiometaboliche sono le più frequenti. Gestire e tenere sotto controllo queste patologie richiede...

12/04/2024

Sono i trentenni sardi i più disponibili a dare il proprio consenso alla donazione degli organi, mentre ancora una volta è Trento la città più generosa d'Italia 

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top