Login con

Farmaci

13 Dicembre 2023

L'UE accelera le misure contro la carenza di medicinali. Ecco le proposte

Uno degli obiettivi principali della nuova presidenza belga del Consiglio dell'UE, che inizierà a partire dal 1° gennaio, sarà di affrontare la carenza di medicinali attraverso la proposta di legislazione farmaceutica dell'UE, come già sottolineato dal ministro della salute


L'UE accelera le misure contro la carenza di medicinali. Ecco le proposte

Nel recente incontro del Consiglio EPSCO dell'UE (Consiglio "Occupazione, politica sociale, salute e consumatori"), i ministri della salute hanno espresso la volontà di accelerare le azioni per affrontare la carenza di medicinali e garantire un'autonomia strategica europea nel settore della salute. Uno degli obiettivi principali della nuova presidenza belga del Consiglio dell'UE, che inizierà a partire dal 1° gennaio, sarà di affrontare la carenza di medicinali attraverso la proposta di legislazione farmaceutica dell'UE, come già sottolineato dal ministro della salute, Frank Vandenbroucke.
Vandenbroucke ha suggerito di iniziare le trattative con il capitolo 10 della proposta di revisione della regolamentazione, per delineare la posizione del Consiglio prima di iniziare l'attuazione a livello nazionale. Le cause che la Commissione Europea ha evidenziato riguardo alle carenze durante l'ultimo inverno hanno riguardato l’incremento della domanda dei medicinali, capacità produttiva insufficiente, carenze di materie prime, problemi di distribuzione, interruzioni lavorative e disastri naturali. Le trattative sulla revisione della legislazione farmaceutica dell'UE, proposta dalla Commissione ad aprile, sono ancora in corso, con il Consiglio e il Parlamento che stanno lavorando sulle loro posizioni. Nel frattempo, la Commissaria europea alla Salute, Stella Kyriakides, ha evidenziato la necessità di azioni aggiuntive per affrontare le carenze critiche. Lo scorso ottobre, la Commissione Europea ha pubblicato una nota sottolineando un insieme di azioni volte a prevenire e mitigare le carenze di medicinali. Queste azioni includono il lancio del “Meccanismo di Solidarietà Volontaria Europeo” per i medicinali, l’elenco dei medicinali critici entro la fine del 2023, flessibilità normative e revisione di alcune linee guida UE sugli appalti pubblici.
I ministri della salute hanno generalmente supportato le iniziative della Commissione, ma hanno sottolineato l'urgenza di superare le criticità, con molti Stati membri che hanno chiesto ulteriori azioni a supporto. Il ministro della salute olandese, Ernst Kuipers, ha commentato che le proposte sono ancora abbastanza generiche, e che gli Stati sono in attesa di proposte più specifiche. Nel contesto della pandemia COVID-19 è emersa la vulnerabilità delle catene di approvvigionamento dei medicinali e i dati dell'industria hanno mostrato che la produzione di principi attivi farmaceutici in Europa è in forte declino, aumentando la dipendenza da altre regioni, in particolare India e Cina.
Lo scorso maggio, il Belgio, con il sostegno di altri 18 stati membri, ha sottolineato la necessità di creare un "Critical Medicines Act" (CMA) per ridurre le dipendenze dai medicinali critici e dalle materie prime. Secondo Kyriakides, l'Alleanza per i Medicinali Critici, annunciata ad ottobre come pilastro della politica industriale dell'Unione Sanitaria Europea, avrà inizio nel 2024. Secondo il Commissario si tratterà di una prima fase, per capire il potenziale del CMA. Questa alleanza effettuerà una valutazione della vulnerabilità delle catene di approvvigionamento per i medicinali critici chiave. Kyriakides, ha inoltre sottolineato che l'alleanza rappresenta un nuovo modo per le autorità pubbliche dell'UE di lavorare insieme per trovare soluzioni pratiche per garantire la sicurezza dell'approvvigionamento di medicinali, preparando la strada per un futuro Critical Medicines Act, attualmente in fase di sviluppo, con diversi paesi che chiedono di accelerare i lavori di attuazione.

Cristoforo Zervos

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

15/07/2024

Johnson & Johnson ha voluto promuovere, insieme ai diversi interlocutori del sistema Salute della Regione Lazio, un’iniziativa finalizzata ad individuare proposte in ambito organizzativo e...

15/07/2024

È disponibile in Italia per le persone con diabete, a partire dai 2 anni di età, il sensore FreeStyle Libre 2 Plus. Il sistema, che dura 15 giorni annuncia in una nota Abbott permette, con...

15/07/2024

La Commissione Europea, tramite HERA l'Autorità per la risposta alle emergenze sanitarie, ha presentato alla Critical Medicines Alliance un rapporto tecnico che valuta le vulnerabilità della catena...

15/07/2024

Se interrogati sul futuro della sanità, i giovani italiani puntano i riflettori sul superamento delle differenze, a partire da quelle socioeconomiche ritenute da 7 su 10 ‘under 30’ come la causa...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top